Oli per lavorazione metalli

Oli e fluidi per le lavorazioni dei metalli sono usati in operazioni come il taglio, la laminazione, la trafila, la tempra dei metalli ed altro.

Ci sono metalli più o meno facili da lavorare rispetto ad altri; di seguito sono elencati in ordine decrescente di difficoltà ad essere lavorati:

Titanio

Lega Nichel/Cromo

Nichel

Acciaio Inox

Acciaio per utensili

Ferro

Ghisa

Rame

Acciaio a medio contenuto di C

Acciaio dolce

Alluminio puro commerciale

Ottone

Bronzo

Leghe di Zinco

Leghe di Magnesio

FLUIDI PER TAGLIO METALLI

Nelle operazioni di taglio, come ad esempio in un tornio, in un trapano, l’utensile rimuove il metallo sotto forma di trucioli. Lo sviluppo di calore e l’attrito tra utensile e trucioli incidono sulla durata dell’utensile, sul consumo di energia e sulla finitura.

Le operazioni principali di taglio sono elencate qui di seguito in ordine decrescente di di severità:

Brocciatura interna

Brocciatura esterna o superficiale

Maschiatura

Taglio e sbarbatura ingranaggi

Alesatura

Foratura profonda

Fresatura

Tornitura

Levigatura e taglio con sega

La severità della lavorazione dipende dalla rapidità di rimozione del metallo, dalla forza applicata all’utensile e dal tipo di utensile, dal tipo di metallo lavorato e dal tipo di olio da taglio adoperato.

Gli oli da taglio sono di due tipi:

  1. lubrorefrigeranti
  2. oli integrali (o interi)

OLI PER FORMATURA METALLI

La formatura è la lavorazione che modifica la forma metallica, come avviene nelle operazioni di trafila, di stampaggio, di pressatura e di imbutitura, ciascuna con un suo livello di severità.

La funzione dell’olio in questi casi è prevalentemente quella di impedire la saldatura e di ridurre l’attrito.

In ordine di severità decrescente le operazioni di formatura sono principalmente le seguenti:

Imbutitura

Trafila (da tondo a filo)

Estrusione

Forgiatura

Punzonatura

Stampaggio e Pressatura.

OLI PER LAMINAZIONE

Gli oli da laminazione sono utilizzati per raffreddare e ridurre l’attrito; vengono adoperati maggiormente nella laminazione a freddo ed in alcuni casi sono necessari anche nella laminazione a caldo di metalli non ferrosi.

Nella laminazione a caldo dell’acciaio, dove è utilizzata acqua a causa delle elevate temperature, alcune volte l’olio da laminazione viene utilizzato per ridurre l’usura dei cilindri.

Un’appropriata scelta di un olio da laminazione consente una maggiore velocità di laminazione, una migliore finitura, una maggiore riduzione per passata, un minor consumo di energia.

Gli oli da laminazione sono di tre tipi:

Integrali

Composti

Emulsionabili

Lubrificanti Industriali

Lascia un commento

Comment
Name*
Mail*
Website*