Insolubili in Pentano e Benzolo

L’ASTM D 893, che riguarda la determinazione degli insolubili in pentano e benzolo negli oli lubrificanti usati, ha una parte importante fra tutte quelle determinazioni atte a valutare l’inquinamento di un olio. La prova si basa sul diverso potere solvente del pentano e del benzolo.
Un olio diluito sufficientemente in pentano viene a perdere il suo potere solvente verso certi prodotti di ossidazione che normalmente tiene in soluzione. In questo modo si ha la percezione di queste sostanze, la diluizione permette anche la sedimentazione di tutte quelle sostanze tenute in sospensione nell’olio. Fra queste vi sono anche dei prodotti che di ossidazione non solubili e tutto quel materiale, come polvere, fuliggine e particelle metalliche di origine estranea all’olio. Tutte queste sostanze, che vengono separate dall’olio per centrifugazione, costituiscono gli “insolubili in pentano” . Questi prodotti possono poi essere trattati con una soluzione di benzolo, capace di sciogliere le resine di ossidazione, ma non i materiali solidi estranei all’olio stesso. Il precipitato finale darà, quindi, unicamente la quantità di fuliggine, di polvere o di materiali provenienti dall’usura ed è conosciuto con il nome di “insolubili in benzolo” . Ovviamente la differenza fra l’ammontare degli insolubili in pentano e la quantità di insolubili in benzolo dà resine di ossidazione presenti nell’olio.
Il risultato di questa differenza è noto con il nome di “resine insolubili” .
Dal saggio ASTM 893 si possono così ricavare 3 valori:• Gli insolubili in pentano, che danno le resine di ossidazione più le sostanze estranee
• Gli insolubili in benzolo, che danno il valore delle sostanze estranee
• Le resine insolubili, che sono i prodotti di ossidazione, si ottengono sottraendo dagli insolubili in pentano gli insolubili in benzolo.

Con gli oli-motore detergenti, anziché pentano, si usa normalmente un particolare soluzione di pentano con un coagulante.
Questa soluzione precipita le sostanze tenute in sospensione dall’additivo detergente contenuto nell’olio che non potrebbero essere altrimenti separate.